DOTT. AMEDEO GIORGETTI

Acqua

L’acqua rappresenta un  elemento essenziale per il mantenimento della vita ed il nostro organismo ne è ricchissimo (costituisce circa il 60-70% del nostro peso).
Il nostro corpo perde acqua in continuazione attraverso le urine, le feci, la sudorazione e la respirazione; è quindi indispensabile reintrodurla attraverso gli alimenti (alcuni come la frutta, le verdure e il latte, ne sono ricchissimi) e le bevande. In genere si consiglia di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno (di più quando fa caldo).



COME COMPORTARSI

- Assecondare sempre il senso di sete ed anticiparlo, bevendo mediamente 1,5-2 litri di acqua al giorno. I bambini e gli anziani ( che hanno i recettori per la sete meno efficienti) sono maggiormente esposti a rischio di disidratazione rispetto agli adulti.
- Bere frequentemente, in piccole sorsi e lentamente, soprattutto se l’acqua è fredda (pericolo di congestione).
- Bere essenzialmente acqua, sia imbottigliata che del rubinetto, entrambe sicure e controllate.
-Le  bevande diverse (bibite, succhi di frutta, caffè, thè) contengono calorie e, a volte,     sostanza farmacologicamente attive (caffeina) e vanno usate con moderazione.
- E’ sbagliato evitare di bere per timore di sudare eccessivamente o di ingrassare (l’acqua non apporta calorie).
- Durante e dopo l’attività fisica bere abbondantemente per reintegrare le perdite dovute alla sudorazione, ricorrendo prevalentemente all’acqua.
- Idem in determinate situazioni patologiche che provocano perdita di acqua (febbre, diarrea)

FALSE CREDENZE SULL’ACQUA

Non è vero che l’acqua vada bevuta fuori dai pasti, si può bere in qualsiasi momento della giornata indipendentemente dai pasti.
Non è vero che l’acqua faccia ingrassare, non contiene infatti calorie; né che berne molta provochi ritenzione idrica.
Non è vero che le acque oligominerali siano da preferire per mantenere la linea o curare la cellulite. Nei bambini e negli sportivi in particolare è bene utilizzare acque ricche di sali minerali .
Non è vero che il calcio presente nell’acqua favorisca la formazione di calcoli renali.
      Le persone che ne soffrono devono anzi bere abbondantemente e ripetutamente durante il      giorno, senza temere che il calcio contenuto nell’acqua possa favorire la formazione di calcoli.
Non è vero che l’acqua gassata faccia male, né che contenga calorie o rallenti la digestione.
Non è vero che le saune facciano dimagrire, fanno semplicemente eliminare acqua che, come già detto , non contiene calorie.



Dr. Amedeo Giorgetti
Medico Chirurgo
Specialista in Scienza dell' Alimentazione
Cerificate of Training in Eating Desorders
and Obesity
 
Professore a. c. Università di Camerino, Corso di Laurea "Scienze e Tecnologie del Fitness"
Segretario Nazionale Società Italiana Alimentazione e Sport (SIAS)
Tesoriere Società Italiana Obesità (SIO) - Regione Marche
 
Recanati, Corso Persiani 62, 62019 (MC)
Tel. +39.071.7573340  Port. +39.335.5919139
Mail a.giorgetti@libero.it